IT

EN

CLICK

... è una lampada

... è una stampante 3D

CLACK

100€

*** in caso di mancato ritiro, dopo 72 ore la tua q3d verrà riallocata.

Forecast Gennaio/Marzo 2018: 500 unità
Disponibilità al 09/01/2018: 
320 unità

Numero Verde
800701114

Prenotala ⇣

Verrai contattato per scegliere la tua personale combinazione di colori.

Ti comunicheremo la data di consegna, aggiornandoti passo passo sulle fasi di produzione.

La potrai ritirare e pagare presso i negozi Tiger.

Nel caso in cui non visualizzi il Form, clicca QUI

Q3d è una lampada da tavolo e una stampante 3D ed è il primo oggetto completamente prodotto da una fabbrica 4.0. Nasce da una parternship tra Flying Tiger Copenaghen e Politronica.

L’estetica della q3d si ispira al lavoro dell’artista statunitense Alexander Calder, in particolare ad un alfabeto di forme a cui ci si è riferiti per “tradurre” le sagome delle componenti plastiche (xyz).

Il design ha preso a sua volta ispirazione dall’iconica lampada LUXO L-1 realizzata nel 1937 dal designer norvegese Jac Jacobsen e destinata a essere uno degli oggetti più riprodotti nella storia del design, fino a diventare la mascotte degli studi Pixar Animation.

Meccanicamente il braccio della q3d è mosso con incredibile precisione da fili ed elastici che interagiscono con la rotazione del piatto. In questo modo, per la prima volta nella storia della robotica, geometria delta e polare si combinano in un solo oggetto.

L’elettronica della q3d ha il suo cuore nell’italianissima Arduino e presenta un firmware accuratamente ottimizzato basato su librerie open source.

La vera innovazione di q3d risiede nella tecnica di stampa: come una qualsiasi stampante 3D FDM estrude materiale, ma in questo caso non si tratta di plastica fusa, bensì di una resina polimerica che, a differenza delle resine foto reticolanti fin’ora utilizzate nell’ambito della stampa 3D, indurisce con la luce bianca emessa da una normale lampadina a LED. Ecco svelato il “trucco” per cui q3d può essere utilizzata anche come lampada da tavolo.

Il suo piatto di stampa consente la realizzazione di oggetti di dimensioni 80x80x120 mm, creati in esclusiva con Flying Tiger Copenaghen mediante tecniche di modellazione in realtà virtuale.

I file degli oggetti verranno rilasciati secondo collezioni periodiche unitamente alle confezioni di ricariche di resina acquistabili nei negozi Tiger e successivamente resi disponibili in download nell’apposita sezione che verrà predisposta in questo sito.

Per restituire un’esperienza ludico-didattica, la q3d viene fornita smontata sotto forma di Kit in accordo con la filosofia RepRap, ma assemblabile con la facilità del Meccano per essere accessibile anche dai giovanissimi.

Q3d vede la luce all’interno di una vera e propria fabbrica 4.0 diffusa che produce  secondo criteri di sostenibilità ambientale ed efficienza produttiva in just in time a km 0: ciascun centro di stampa digitale aderente al network Qubit3D ha contribuito alla produzione delle sue componenti plastiche che sono realizzate in PLA (acido polilattico), un materiale ecologico ed eco compatibile ottenuto da coltivazioni di mais anch’esse a km 0.

Q3d rappresenta il primo passo di un percorso di sperimentazione e accompagnamento del consumatore verso la sua trasformazione in produttore-consumatore (prosumer).

“É in atto una nuova, dirompente rivoluzione tecnologia che metterà milioni (e presto centinaia di milioni) di prosumer in condizioni di produrre e condividere energia, così come una sempre più nutrita serie di oggetti realizzati mediante stampa 3D, a costi marginali quasi zero”. Jeremy Rifkin.

Connesso ad uno stadio più avanzato del progetto, vi è infatti il rilascio di un “pantografo virtuale” attualmente in fase di studio e che, grazie alla realtà aumentata ormai facilmente accessibile anche da mobile, consentirà agli utenti di sperimentare tecniche di modellazione semplici e intuitive perché sviluppate a partire dalla movimentazione antropomorfa del braccio di stampa della q3d.

Numero Verde
800701114

copyright© Q3D 2017-2018

L’elettronica della q3d ha il suo cuore nell’italianissima Arduino e presenta un firmware accuratamente ottimizzato basato su librerie open source.

Q3d vede la luce all’interno di una vera e propria fabbrica 4.0 diffusa che produce  secondo criteri di sostenibilità ambientale ed efficienza produttiva in just in time a km 0: ciascun centro di stampa digitale aderente al network Qubit3D ha contribuito alla produzione delle sue componenti plastiche che sono realizzate in PLA (acido polilattico), un materiale ecologico ed eco compatibile ottenuto da coltivazioni di mais anch’esse a km 0.

Verrai contattato per scegliere
la tua personale combinazione di colori.

Ti comunicheremo la data di consegna,
aggiornandoti passo passo sulle fasi di produzione.

La potrai ritirare e pagare presso
i negozi Tiger.

100€